manuale_insolvenza

home / Archivio / Fascicolo / La vaccinazione Sars-Cov-2 nei soggetti minorenni

indietro stampa articolo indice fascicolo leggi articolo leggi fascicolo


La vaccinazione Sars-Cov-2 nei soggetti minorenni

Sara Gemignani, Avvocata in Lucca

L’Autrice illustra il quadro normativo e gli orientamenti giurisprudenziali formatisi a seguito dell’aper­tura della campagna vaccinale anti-Covid-19 ai soggetti di età minore, con particolare attenzione ai contrasti interpretativi ed alle criticità emerse in ambito applicativo. Approfondisce poi il tema dell’ascolto del minore e della manifestazione di volontà espressa dal medesimo in ordine alla somministrazione del vaccino SARS-CoV-2.

 

The Author illustrates the regulatory framework and case-law orientations that formed following the launch of the Covid-19 vaccine campaign for children, with particular focus on conflicting interpretations and the critical areas that emerged in terms of enforcement. She then more deeply examines the issue of listening to the child and the child’s expression of his or her wishes as relates to the administration of the SARS-CoV-2 vaccine.

Keywords: minors – vaccination – SARS-CoV-2.

Sommario:

1. La somministrazione vaccinale nei soggetti di età minore nell’assetto normativo e giurisprudenziale - 2. Somministrazione vaccinale SARS-CoV-2 e i contrasti sul consenso all’interno della famiglia unita - 3. Somministrazione vaccinale SARS-CoV-2 e contrasti sul consenso all’interno della famiglia disaggregata - 4. Orientamenti giurisprudenziali emersi in ordine alla somministrazione del vaccino SARS- CoV-2 nei soggetti di età minore - 5. L’ascolto del minore e la manifestazione del consenso al trattamento vaccinale - 6. Diritto al ricorso effettivo del soggetto minorenne - NOTE


1. La somministrazione vaccinale nei soggetti di età minore nell’assetto normativo e giurisprudenziale

La tutela del diritto alla salute del soggetto di età minore si iscrive nel quadro costituzionale disegnato dagli artt. 2, 3, 30, 31 e 32 Cost. quale garanzia di generale stato di benessere del minore nella sua complessità nei molteplici e variabili contesti ove lo stesso svolge la propria personalità [1]. Tale tutela giunge fino a ricomprendere anche le prospettive future relative al miglior sviluppo psico-fisico del minore. Il tema della somministrazione vaccinale si inserisce proprio in tale ambito quale trattamento diretto a migliorare ovvero a preservare lo stato di salute del singolo e l’interesse della collettività. La somministrazione vaccinale effettua un necessario contemperamento tra il diritto alla salute del singolo, inteso anche nel suo contenuto di libertà di cure, con il coesistente e corrispettivo diritto alla salute altrui [2]. Tale corollario determina altresì l’obbligo positivo dello Stato, anche ai [continua ..]

» Per l'intero contenuto effettuare il login inizio


2. Somministrazione vaccinale SARS-CoV-2 e i contrasti sul consenso all’interno della famiglia unita

La scelta di sottoporre il figlio alla vaccinazione SARS-CoV-2, in quanto decisione di maggiore interesse attinente alla salute del minore, deve essere effettuata congiuntamente da coloro che esercitano la responsabilità genitoriale, tenendo conto delle capacità, delle inclinazioni naturali e delle aspirazioni del figlio. In caso di contrasto, a norma dell’art. 316 c.c., ciascun genitore ha facoltà di ricorrere senza formalità al giudice indicando i provvedimenti ritenuti più idonei. In tali casi, il giudice adito, sentiti i genitori e disposto l’ascolto del minore infradodicenne o anche di età inferiore ove capace di discernimento, è chiamato a suggerire le determinazioni ritenute più utili nell’interesse del minore e dell’unità familiare attribuendo, laddove il dissidio permanga, il potere decisionale al genitore ritenuto più idoneo a curare l’interesse del figlio. In ipotesi di [continua ..]

» Per l'intero contenuto effettuare il login inizio


3. Somministrazione vaccinale SARS-CoV-2 e contrasti sul consenso all’interno della famiglia disaggregata

L’art. 337 ter, 3° comma, c.c. stabilisce, con riferimento all’esercizio della responsabilità genitoriale esercitata congiuntamente fra i genitori, che le decisioni di maggiore interesse per i figli relative all’istruzione, all’educazione, alla salute e alla scelta della residenza abituale del minore, vengano assunte di comune accordo fra loro tenendo conto delle capacità, dell’inclinazione naturale e delle aspirazioni dei figli specificando che, laddove non venga raggiunto un accordo tra gli esercenti la responsabilità genitoriale, la decisione sia rimessa al giudice. Ciascun genitore, in presenza di contrasto con l’altro circa la somministrazione del vaccino al figlio, potrà dunque proporre ricorso avanti il Tribunale ordinario, ai sensi dell’art. 709 ter c.p.c., trattandosi di decisione attinente la salute del minore e, dunque, di controversia insorta tra i genitori in ordine all’esercizio delle [continua ..]

» Per l'intero contenuto effettuare il login inizio


4. Orientamenti giurisprudenziali emersi in ordine alla somministrazione del vaccino SARS- CoV-2 nei soggetti di età minore

L’estensione ai soggetti minori di età della campagna vaccinale anti-Covid è stata fonte di numerosi dissidi a livello familiare tanto che, nell’ultimo anno, la giurisprudenza di merito ha espresso sul tema una pluralità di pronunce assestandosi, nella quasi totalità dei casi, in senso favorevole alla somministrazione vaccinale nei soggetti minori. Uno dei primi provvedimenti giurisprudenziali in tal senso è stato reso dal Tribunale di Monza [11] che, chiamato a dirimere il conflitto insorto all’interno di una coppia separata in disaccordo sulla somministrazione del vaccino al figlio quindicenne, autorizzava la somministrazione vaccinale, attribuendo alla madre la facoltà di accompagnare il minore presso un centro vaccinale e sottoscrivere il relativo consenso informato, anche in assenza del consenso dell’altro genitore. Tale decisione, nella sua parte motiva, poneva a fondamento del favor vaccinale le risultanze [continua ..]

» Per l'intero contenuto effettuare il login inizio


5. L’ascolto del minore e la manifestazione del consenso al trattamento vaccinale

In periodo di emergenza pandemica si è riproposta la questione sulle forme e modalità di coinvolgimento del minore nella scelta di ricevere la somministrazione del vaccino, trattandosi di profilassi sanitaria suscettibile di incidere sulla sua salute. L’art. 12 della Convenzione di New York sui diritti del fanciullo del 20 novembre 1989, ratificata con l. n. 176/1991 [23] garantisce al minore capace di discernimento di essere ascoltato in ogni procedura giudiziaria che lo riguarda esprimendo il proprio consenso, che dovrà essere debitamente preso in considerazione tenuto conto della sua età e del grado di maturità. Nella normativa interna, il combinato disposto degli artt. 315 bis, 3° comma, 316, 3° comma e 336 bis c.c. riconosce espressamente il diritto del minore infradodicenne, ed anche di età inferiore ove capace di discernimento, di essere ascoltato in tutte le questioni e le procedure che lo riguardano [continua ..]

» Per l'intero contenuto effettuare il login inizio


6. Diritto al ricorso effettivo del soggetto minorenne

I casi portati all’attenzione della cronaca evidenziano come spesso siano i soggetti minori ed in particolar modo i cosiddetti “grandi minori” ad esprimere a gran voce la volontà di essere sottoposti alla vaccinazione anti-Covid, soprattutto al fine di recuperare quella vita di relazione, quella socialità che tanto è mancata loro nel periodo pandemico. Come noto, ai sensi dell’art. 75 c.p.c., il minore è privo di capacità processuale e può dunque stare in giudizio soltanto se rappresentato, assistito o autorizzato secondo le norme che ne regolano la capacità [28]. In caso di diniego degli esercenti la responsabilità genitoriale alla sottoscrizione della modulistica necessaria per l’accesso del minore alla somministrazione vaccinale, quest’ultimo non potrà rivolgersi direttamente a un avvocato, perché si faccia portatore della sua domanda di giustizia né tantomeno [continua ..]

» Per l'intero contenuto effettuare il login inizio


NOTE

» Per l'intero contenuto effettuare il login inizio